Il Covid 'spinge' la comunicazione, 8.300 addetti in agenzie

Ital Communications-Censis, 49,3% professionisti è al Nord Ovest

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 23 APR - In Italia sono attive 4.389 agenzie di comunicazione, dove lavorano 8.311 professionisti. Si tratta di realtà aziendali in crescita negli ultimi anni (+12,5% dal 2015 al 2020) e aumentate ulteriormente anche nell'annus horribilis dell'epidemia sanitaria (+1,2%). A raccontarlo è il Rapporto Ital Communications-Censis, "Disinformazione e fake news durante la pandemia: il ruolo delle agenzie di comunicazione", presentato oggi alla Sala Zuccari del Senato.
    Obiettivo della ricerca, evidenziare il ruolo essenziale svolto in Italia dai professionisti delle agenzie di comunicazione nel garantire qualità e veridicità alle notizie e mantenere, così, un sistema dell'informazione libero e pluralista. Fortemente concentrate nelle aree del Nord del Paese, le agenzie di comunicazione in Italia sono per il 37% al Nord Ovest, dove si trova anche il 49,3% degli addetti, e per il 17,2% nel Nord Est, il 21,5% al Centro e il 24,3% al Sud e nelle isole. Un microcosmo fatto di realtà piccole e piccolissime, con una media di 1,9 addetti per impresa. A Milano ce ne sono 710 (16,2% del totale), con una media di 4,2 addetti ciascuna, a Roma 400 (il 9,1%), per una media di 1,8 unità ciascuna. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie