Professioni

Dl sostegni: Anc (commercialisti), manca decreto su esonero

Cuchel, Stato disattende impegni, prorogare i versamenti

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - "La Legge di bilancio per il 2021 aveva disposto che, entro sessanta giorni dall'entrata in vigore, avrebbero dovuto essere definiti i criteri e le modalità per la concessione dell'esonero contributivo" (poi rifinanziato col successivo decreto Sostegni, ndr), quindi, "già a marzo i contribuenti e i professionisti che li assistono, dovevano essere in grado conoscere ciascuno la propria posizione e i propri obblighi", ma "dei decreti attuativi invece, neanche l'ombra", lamenta il presidente dell'Anc (Associazione nazionale commercialisti) Marco Cuchel. "Già a maggio la situazione di incertezza regnava, e la proroga al 20 agosto, decisa pochi giorni a ridosso della scadenza del 17 e con le deleghe pronte, ha causato non pochi disagi e ora, con l'arrivo del 30 giugno, tutti coloro che sanno di aver diritto all'esonero non dispongono della necessaria tutela normativa", aggiunge.
    "Da parte dello Stato, ancora una volta - chiude - assistiamo al disattendere agli obblighi che lo stesso si assume, nella totale indifferenza verso quei cittadini che attendono di poter legittimamente usufruire di misure che siano di parziale sollievo dalla vera e propria sofferenza di questo momento attraversano. Ci aspettiamo un'assunzione di responsabilità rispetto a questo pasticcio e la conseguente decisione di una proroga di tutti i versamenti inerenti ai dichiarativi, in attesa della promulgazione di una norma chiara e definitiva".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie