Professioni

Professioni: ingegneri-architetti,rappresentanza a sindacati

Associazioni categorie, 'è a noi che compete, non agli Ordini'

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 12 LUG - Si ribadisca "in maniera chiara e definitiva" che la rappresentanza di architetti e ingegneri "compete unicamente ai sindacati e alle associazioni cui essi hanno aderito, che, a loro volta, danno volentieri la loro disponibilità a collaborare con Consiglio nazionalwe degli architetti, Consiglio nazionale degli ingegneri, Rete delle professioni tecniche (Rpt), Fondazione Inarcassa e Inarcassa (la Cassa previdenziale delle due categorie professionali), ciascuno nell'ambito dei propri ruoli e delle rispettive competenze come sopra definite": è ciò che invocano Asso ingegneri e architetti, Inarsind e Federarchitetti, in un documento unitario. Gli Ordini, si legge in una nota, "sono Enti pubblici sotto l'alta vigilanza del ministero della Giustizia, il cui compito principale è quello di tutelare la collettività e i nostri committenti con azioni volte a garantire loro prestazioni di qualità e a vigilare che esse vengano svolte nel rispetto delle leggi e della deontologia. Nessun Ordine, ai quali sono peraltro iscritti anche i professori universitari, i dipendenti pubblici o privati, e persino i colleghi che non esercitano la libera professione, né tantomeno i Consigli nazionali, o la Rpt, o la Fondazione Inarcassa hanno, quindi, lo 'status' di organismo di rappresentanza dei professionisti iscritti agli Albi, o a Inarcassa proprio perché l'iscrizione è obbligatoria e non volontaria, così come, ad esempio, la Camera di Commercio non ha, né può avere la rappresentanza dei commercianti, degli industriali, delle imprese, degli artigiani o degli agricoltori che competono invece alle sole associazioni di categoria", evidenziano i sindacati. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie