Professioni

Terremoto: architetti, sì a ricostruzione, ma pure rinascita

Miceli su eventi 2016, si spronino cittadini a uso Superbonus

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 23 AGO - "Ricostruzione e rinascita: binomio imprescindibile per consentire, con appositi programmi, un futuro alle popolazioni e ai territori colpiti dal sisma dell'agosto del 2016, valorizzandone i bisogni e le potenzialità all'insegna della transizione ecologica e della sostenibilità.
    Serve agire in fretta per scongiurare il definitivo spopolamento di quei luoghi". Parola del presidente del Consiglio nazionale degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori Francesco Miceli, che esprime l'auspicio che "il 'pacchetto sisma', recentemente varato grazie al Fondo aggiuntivo del Pnrr, vada proprio in questa direzione. Serve una decisa accelerazione, affrontando e risolvendo le troppe criticità che quotidianamente ostacolano il processo di ricostruzione e che sono per la stragrande maggioranza causate da elefantiaci processi burocratici", recita una nota dell'Ordine dei professionisti. Per il Consiglio nazionale degli architetti "un'iniziativa da intraprendere è quella di sensibilizzare i cittadini ad usufruire del Superbonus 110% e a scegliere tra quello "potenziato" - come misura alternativa al contributo concesso per gli eventi sismici - che prevede un incremento del 50% sul limite di spesa per gli interventi di ricostruzione e quello "combinato" per la sola quota di spesa che eccede il contributo di ricostruzione", si legge, infine. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie