Sardegna

Lirico Cagliari: una "Vedova allegra" colorata e raffinata

"Classicalparco", felice debutto per Blas Roca Rey

(ANSA) - CAGLIARI, 17 GIU - Si alza il sipario, si riaccendono le luci al Parco della Musica ed è subito magia, suggestioni, esplosione di colori e fantasia. In scena ieri sera a Cagliari "La vedova allegra" di Lehár, riletta da Blas Roca Rey, primo appuntamento con "classicalparco".
    Il celebre attore peruviano naturalizzato italiano al suo felice debutto a Cagliari firma la regia dell'originale allestimento che proietta la vicenda sotto il tendone di un vivacissimo e colorato circo. Una costruzione registica brillante ed efficace e che coglie appieno lo spirito dell' amata operetta in tutte le sfumature. Sulla ribalta si alternano elegantissimi domatori e acrobati, giocolieri, una contorsionista e una incantatrice di serpenti, ancora cavalli, un orso e un gorilla che animano le scene al ritmo di una spassosa danza. Il mondo del circo fa da sfondo alla intrigante trama dal gusto malizioso del capolavoro del compositore austro-ungarico. Un mix di commedia, colore musicale, coreografie per una vicenda che racconta la fine di un mondo in un gioco di passioni, equivoci, interessi economici e affari di stato.
    Il regista utilizza il meccanismo metateatrale per rappresentare un gioco di specchi tra realtà e finzione. Uno spettacolo divertente e coinvolgente. Impreziosito dai fantasiosi e variopinti costumi di Marco Nateri, il disegno di luci di Andrea Ledda, le scene di Antonella Conte, le coreografie di Luigia Frattaroli.
    Spiccano le voci dei cantanti, Elisa Balbo (Hanna Glawary), Leonardo Caimi (il conte Danilowitch), Maria Laura Iacobellis (Valencienne) con gli istrionici Bruno Praticò (Barone Zeta) e Gennaro Cannavacciuolo (Njegus). Applauditissimo anche Levy Sekgapane nel ruolo di Rossillon. Elegante e brillante la direzione di Giuseppe Finzi alla guida di Orchestra e Coro del Lirico.
    Tutto si è svolto in sicurezza, tra ingressi contingentati, distanziamento, controllo della temperatura, igienizzazione delle mani, uso della mascherina ma che si può levare una volta preso posto. Palpabile l'emozione da parte del pubblico partecipe e divertito. Finale tra lunghi applausi a tempo di musica e "fuochi d'artificio" per festeggiare una felice ripartenza con classicalparco 2021. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie