Sicilia

Vaccini: hub in bene confiscato a mafia a Castelvetrano

Ex concessionaria affidata da Agenzia a Comune

(ANSA) - CASTELVETRANO, 08 SET - In un bene confiscato alla mafia a Castelvetrano nascerà un Centro vaccinale anti-Covid.
    L'allestimento è già iniziato nell'ex concessionaria Mo-Car in contrada Magaggiaro (confiscata ad Andrea Moceri, deceduto qualche mese fa) e l'apertura avverrà a giorni, come assicurano dall'Asp di Trapani. Il bene è stato affidato temporaneamente da parte dell'Agenzia per i beni confiscati al Comune di Castelvetrano che, a sua volta, lo ha concesso all'Asp.
    Il centro verrà allestito in un immobile prospicente l'ampio parcheggio che veniva utilizzato per l'esposizione delle autovetture. Verrà anche utilizzato una parte dell'ex ristorante destinata ai servizi igienici. All'interno saranno 4 le postazioni attive per l'inoculazione dei vaccini. Dall'inizio della campagna vaccinale a oggi l'unico centro vaccinale attivo a Castelvetrano è stato in alcuni locali a pian terreno nell'ospedale "Vittorio Emanuele II". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie