Sisma&Ricostruzione

Tunisia: premier è geofisica, ha rapporti con Ictp Trieste

Najla Bouden Romdhane, relazioni anche con Regione Fvg

(ANSA) - TRIESTE, 11 OTT - Professoressa di Ingegneria sismica alla Scuola Nazionale di Ingegneria di Tunisi all'Università di Tunis El Manar, prima donna a ricoprire la carica di Primo Ministro in un paese arabo, la Tunisia, Najla Bouden Romdhane, ha stretti rapporti scientifici con Trieste e in particolare con la Regione Fvg e l'ICTP (Centro Internazionale di Fisica Teorica Abdus Salam), che ha visitato più volte nel corso degli anni nel contesto di progetti di ricerca legati allo studio dei fenomeni sismici. Romdhane, che prima di diventare premier aveva ricoperto una carica al Ministero dell'Istruzione superiore tunisino, ha visitato Trieste nel 2016 in occasione di eventi organizzati dall'ICTP in concomitanza con la commemorazione del 40/o anniversario del terremoto del Friuli del 1976, quando ICTP organizzò corsi intensivi e meeting con i membri della delegazione internazionale Tunisia-Iran-Algeria, e una visita alla sede della Protezione Civile di Palmanova, a cui, appunto, partecipò Romdhane e altri comp0onenti della delegazione tunisina. L'incontro fu l'occasione per inaugurare un progetto a regia regionale sulla riduzione della pericolosità sismica in Algeria, Iran e Tunisia, coordinato dal geofisico dell'ICTP Abdelkrim Aoudia. Esso aveva come obiettivo promuovere la collaborazione scientifica proprio sui temi dei sisma. Romdhane, inoltre, ha co-organizzato scuole internazionali dell'ICTP in Tunisia e in Nord Africa, tra cui l'ultima nel 2018 su "Modelli e osservazioni di terremoti e tsunami". Fa infine parte del consiglio direttivo del NAGET (North African Group for Earthquake and Tsunami studies), una rete scientifica internazionale fondata nel 2000 all'ICTP e tesa alla collaborazione tra ricercatori di università e centri di ricerca dei paesi nordafricani. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie