Cultura

Al ciak La mia ombra è tua dal romanzo di Edoardo Nesi

Dirige Eugenio Cappuccio, con Marco Giallini e Giuseppe Maggio

(ANSA) - ROMA, 29 LUG - Questa è una storia d'amore, iniziata quarant'anni fa e mai finita. È anche la storia di un viaggio attraverso l'Italia intrapreso da una strana coppia a bordo di un vecchia jeep. Sono in corso le riprese di "La mia ombra è tua", un film di Eugenio Cappuccio, tratto dall'omonimo romanzo di Edoardo Nesi edito da La Nave di Teseo. Nel cast Marco Giallini, Giuseppe Maggio, Sidy Diop, Anna Manuelli, Massimo Molea e la partecipazione di Isabella Ferrari.
    Una produzione Fandango con Rai Cinema, il film è scritto dallo stesso Capuccio con Edoardo Nesi e Laura Paolucci e prodotto da Domenico Procacci. Uscirà nelle sale per 01 Distribution. Le riprese hanno una durata di sette settimane e si svolgono tra Roma, Bologna, Milano e Cetona in Toscana. Protagonisti del viaggio sono Emiliano, un venticinquenne appena laureato con il massimo dei voti in Lettere Antiche, e Vittorio Vezzosi, un burbero scrittore sessantenne che da anni conduce una vita da eremita in seguito alla pubblicazione del suo unico libro, successo planetario indelebile nella memoria di tutti. I due sono diretti a Milano, alla Fiera-mercato degli anni Ottanta e Novanta, in un viaggio ricco di rocamboleschi e divertenti rovesci seguito avidamente in diretta dal mondo social, stimolato casualmente da un'influencer. Vittorio Vezzosi ha infatti accettato di tenere un discorso infrangendo un silenzio durato più di vent'anni. Alla fiera li attendono Milena, il perduto amore dello scrittore, e una folla oceanica smaniosa di ascoltare il Vezzosi fare i conti con il suo passato, e soprattutto con lo sguardo del nostro Paese, attanagliato dalla nostalgia e perso nel ricordo di sé. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie