Libri

Matar, una donna Ministro Esteri Libia fatto straordinario

Lo scrittore è intervenuto al festival Dedica

(ANSA) - PORDENONE, 31 MAG - "E' straordinario il fatto che sia stata nominata una donna come Ministro degli Esteri, che tra l'altro è una degli amministratori più promettenti mai avuti nella storia della Libia, ma ciò che colpisce sempre tutti noi è che la donna deve sempre lavorare molto di più per raggiungere ciò che un uomo ottiene". Lo ha affermato lo scrittore libico Hisham Matar nel corso della premiazione degli studenti al festival Dedica, a Pordenone.
    "Negli ultimi vent'anni c'è stato un crescente interesse di scrittori e accademici italiani per la storia dei rapporti fra Italia e Libia - ha aggiunto -. Fatto anche di storie orribili, colonialismo crudele, ma anche storie di rapporti belli, intimi fra le persone. L'Italia è uno di quei rari luoghi dove mi sono sempre sentito benvenuto: è difficile non fare amici in Italia, qui da voi tutto è più semplice" Finale dedicato ai libri: "Questo periodo nel quale non abbiamo potuto incontrarci e siamo stati pervasi dal senso di incertezza spero ci abbia fatto tornare alla letteratura e ai libri e capirne il ruolo fondamentale che hanno nella nostra vita perché collega insieme tutti noi e ci unisce al nostro passato - il suo pensiero -. Non bisogna cadere nella trappola in cui sono caduto anch'io da giovane: a volte l'intelligenza viene scambiata per conoscenza o il contrario, ma essere intelligenti dipende dal nostro entusiasmo per la curiosità, dovremmo inventare un test sulla curiosità, più curiosi siamo più viviamo appieno e la letteratura accende il nostro istinto verso la curiosità". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie