Economia
  1. ANSA.it
  2. Economia
  3. Borsa: bene Milano (+0,8%) con banche e petroliferi

Borsa: bene Milano (+0,8%) con banche e petroliferi

In calo le utility. Male Tim, Atlantia e Poste

(ANSA) - MILANO, 15 OTT - Ultima seduta di settimana all'insegna di un cauto ottimismo a Piazza Affari (+0,8%), in linea con le altre principali Borse europee e con l'andamento di Wall Street, dove le prime trimestrali tengono su i listini. A Milano ha corso Cnh (+3,3%) e sono andati bene i petroliferi, col greggio in rialzo (wti +1% a sera) a 82,1 dollari al barile e il brent a 84,6 dollari, con l'Eia che ha aumentato le stime sulla domanda di petrolio nel suo rapporto mensile. Vola l'impiantistica di Tenaris (+3,1%) e sono stati in rialzo Eni (+1,9%) e meno Saipem (+0,2%). Bene le banche, , come nel resto d'Europa, con ipotesi di stampa sull'estensione per ulteriori sei mesi delle attività fiscali differite da parte del Mef. La migliore è Intesa (+2%), seguita da Fineco (+1,3%), Banco Bpm (+0,9%), da cui si attende il piano al 2024 il 5 novembre, e Unicredit (+0,7%). Male Bper (-1,4%). In rialzo la paytech Nexi (+0,5%), il giorno dopo il via libera con condizioni dell'Antitrust alla fusione per incorporazione di Sia.
    Bene Leonardo (+0,8%), che il giorno prima era stato protagonista di un tonfo in seguito alle notizie di un problema per i componenti difettosi di un subfornitore per le componenti del Boeing 787, che in giornata Leonardo ha precisato no essere più un proprio fornitore. Positivi Buzzi (+1,4%) e Campari (+1,3%). Bene le auto, da Ferrari (+1,5%) a Stellantis (+1%), nonostante i dati negativi delle vendite in Europa a settembre e con il rinnovo dell'ecobonus in arrivo. In calo Tim (-1%), giù Atlantia (-0,6%), con i dati sul traffico in rallentamento in Italia, mentre crescono in Spagna e in Francia, in discesa le utility, iniziando da Hera (-0,7%) e A2a (-0,4%). In rosso Poste (-0,6%).
    Tra i titoli a minore capitalizzazione rally di Seri (+8,9%) e Carel (+7,7%), pesanti Cia (-3,6%) e Titanmet (-3,4%). (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie