Mondo

In collaborazione con l’Ambasciata del Kazakhstan

Tokayev, gli investimenti esteri sono la chiave dello sviluppo

Il presidente del Kazakhstan incontra compagnie internazionali

ROMA

(ANSA) - ROMA, 06 DIC - Si è svolto presso la residenza presidenziale di Akorda, nella capitale Nursultan, un incontro del presidente del Kazakhstan Kassym-Jomart Tokayev con i rappresentanti delle grandi compagnie internazionali di investimento, riferisce un comunicato della presidenza. Il capo dello Stato ha osservato che gli investimenti esteri sono diventati uno dei fattori chiave per lo sviluppo del Kazakhstan, pertanto il Paese vi presta particolare attenzione.
    Il lavoro sistematico e globale in questo settore, continua il comunicato, ha permesso al Paese di diventare la più grande economia dell'Asia centrale e una di quelle in più rapida crescita nello spazio post-sovietico. Durante gli anni dell'indipendenza, di cui quest'anno si celebra il trentesimo anniversario, il Kazakhstan ha attratto più di 370 miliardi di dollari di investimenti diretti esteri.
    Lo Stato dà priorità al sostegno degli investitori e si è introdotto il principio del supporto individuale e completo per ciascun investitore, come ha affermato il presidente. Il capo dello Stato ha sottolineato che guida personalmente il Consiglio degli investitori stranieri, piattaforma chiave per l'interazione con gli investitori. Molta attenzione, inoltre, viene data allo sviluppo del mercato dei titoli e all'attrazione di investitori di portafoglio esteri.
    Secondo Tokayev, il Kazakhstan ha il più grande mercato finanziario della regione. Come ha detto ancora il presidente, la Banca nazionale, in qualità di importante regolatore finanziario, sta lavorando attivamente all'ulteriore sviluppo dei mercati del debito e dei titoli, cui si aggiungono un'infrastruttura legale e materiale e due borse valori che operano con successo nel Paese: la Kase ad Almaty e l'Astana International Financial Center. Per Tokayev, inoltre, l'offerta pubblica iniziale (IPO) della principale società mineraria di uranio Kazatomprom e del leader regionale nel campo del fintech, Kaspi.kz, ha permesso di aumentare il dinamismo e la liquidità del mercato dei capitali.
    Il capo dello Stato ha poi informato i partecipanti alla riunione sui piani per la privatizzazione delle imprese del settore pubblico. Attualmente è in corso una campagna su larga scala per privatizzare più di 700 imprese statali in vari settori dell'economia del Kazakhstan, tra i quali petrolio e gas, energia, infrastrutture, e per Tokayev è preferibile collocare le azioni delle società più grandi nelle borse nazionali. Il presidente ha auspicato che la conversazione odierna fornisca una buona opportunità per uno scambio di opinioni sulle possibilità di aumentare l'afflusso di investimenti esteri verso il Kazakhstan e ha rilevato la necessità di tenere regolarmente riunioni simili. I gruppi dirigenti di Blackrock, Luxor Capital, Lugard Road Capital, Aberdeen Asset Management, Capital Group, Sands Capital, Alameda Research & FTX e Kingsway Capital hanno espresso le proprie osservazioni durante l'incontro. (ANSA).
   

In collaborazione con l’Ambasciata del Kazakhstan

Modifica consenso Cookie