Calcio

Europei: Gravina "giocatori inginocchiati? Non imponiamo nulla"

N.1 Figc: "Massimo rispetto, noi lasciamo liberi gli azzurri"

(ANSA) - ROMA, 21 GIU - "Giocatori inginocchiati per il Black Lives Matter? Massimo rispetto per tutte le forme di dimostrazione contro la discriminazione razziale. Noi non imponiamo nulla, noi lasceremo liberi i nostri ragazzi". Così il presidente della Figc Gabriele Gravina, commentando il pre partita di Italia-Galles in cui, dopo l'ok della Uefa, alcuni azzurri si sono inginocchiati. "Chi conosce la Figc - ha aggiunto Gravina alla conferenza stampa di chiusura di Casa Azzurri - sa che noi poniamo in essere ogni attività contro ogni forma di razzismo. Questo non può essere frutto di imposizione, ognuno assume le sue convinzioni attraverso le sue sensibilità più o meno tangibili. Con i ragazzi ne avevamo parlato, sapevamo che il Galles lo avrebbe fatto ed era previsto nel protocollo pre gara. I ragazzi sono stati liberi, qualcuno si è inginocchiato e altri hanno applaudito come i tifosi". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie