Tlc

P.a: Colao,non basta attaccare parola digitale all'esistente

"Il Pnrr è una visione diversa del Paese"

(ANSA) - VARENNA (LECCO), 17 SET - "Come in tutte le digitalizzazioni non basta attaccare la parola digitale all'esistente". Così il ministro per l'innovazione tecnologica e la transizione digitale, Vittorio Colao, nella seconda giornata del 66/o Convegno di studi amministrativi a Varenna (Lecco).
    "Per come sono impostati oggi i sistemi di controllo amministrativi - ha spiegato - serve individuare le anomalie e questo sistema spesso genera di per sé effetti che possono diventare perversi: i controlli diventano ridondanti, l'amministrazione si autoingessa, imponendosi una pesantezza per evitare di incorrere in sanzioni esterne e l'effetto è che tutto diventa molto lento, lungo e pesante e porta al sovradimensionamento delle risorse umane per un controllo interno ridondante e preventivo, così i tempi diventano molto lunghi". Qui entra in gioco il Pnrr, "che abbiamo trasformato - ha detto Colao - in una visione diversa del Paese: ci sono 250 iniziative, 219 miliardi, che saranno, come viene evidenziato spesso, debito sulle prossime generazioni europee e italiane, e che dobbiamo mettere in campo per delle importanti trasformazioni. Se pensiamo alla dimensione digitale nel tempo rispetto al Pnrr, ricordiamoci che un mese di ritardo sono 3,7 miliardi di euro, un giorno 120 milioni". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie