Valle d'Aosta
  1. ANSA.it
  2. Valle d'Aosta
  3. Consiglio Valle
  4. Mafia: Pcp, troppa fretta per Osservatorio legalità

Mafia: Pcp, troppa fretta per Osservatorio legalità

"Associazione Libera non inserita tra membri effettivi"

"È iniziato l'esame del testo sull'istituzione dell'Osservatorio regionale sulla legalità e sulla criminalità organizzata e di tipo mafioso, subito conclusosi! Infatti, senza tener conto di quanto emerso dalle audizioni stesse, dal dibattito e dalle richieste di approfondimento e di modifica per migliorare il testo formulate dal nostro gruppo e dagli auditi, si è voluto votare frettolosamente la proposta di legge con la nostra astensione e il voto favorevole di Forza Italia in rappresentanza del Consigliere Restano, assente per motivi personali". Lo scrivono in una nota le consigliere Erika Guichardaz e Chiara Minelli (Progetto civico progressista), aggiungendo: "Siamo profondamente convinte dell'importanza di tale Osservatorio che la Regione aspetta da tempo, ma riteniamo che la relazione e l'articolato proposti siano poco incisivi, soprattutto se paragonati con altri testi quali la precedente proposta di legge (mai approvata) presentata dai Consiglieri Bertin, Certan, Chatrian, Morelli e Roscio nel 2015 e lo schema-tipo elaborato dall'Assemblea dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e Province autonome.» "In particolare - concludono - nella composizione dell'Osservatorio non viene inserita tra i membri effettivi l'associazione Libera che opera da anni in Valle d'Aosta per la legalità; non si prevedono fra le associazioni invitate quelle ambientaliste, che monitorano il fenomeno delle ecomafie; non è previsto un ruolo specifico per la costituenda Consulta per la legalità del Comune di Aosta e per il Tavolo tecnico permanente sulla corresponsabilità educativa e sulla legalità, che da tempo opera fattivamente sul territorio regionale; infine non si è armonizzata questa proposta con altri strumenti già esistenti quali la legge 11/2010. A differenza di quanto affermato dal Vicepresidente di Commissione, l'impianto della proposta manca di completezza e organicità, tant'è che il primo firmatario, Alberto Bertin, l'ha definita un 'work in progress', ammettendo che dovrà essere modificata fin da subito".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie