In Italia Green Bond di qualità ma assenti su parità genere

Analisi SustainAdvisory, concentrati su obiettivi ambiente

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 07 OTT - Le obbligazioni 'Green' quotate alla Borsa Italiana che perseguono obiettivi verdi, sociali e sostenibili (GSS) sono di "qualità" e con tassi "altamente competitivi" ma si concentrano sui benefici ambientali mentre sono assenti quelli che perseguono il target di uguaglianza di genere per contribuire all'empowerment di donne e ragazze. E' quanto emerge da un'analisi di Sustain Advisory, società di consulenza indipendente sui temi Esg, riguardo ai 69 strumenti di enti italiani quotati alla Borsa Italiana a fine luglio per 44,8 miliardi di euro.

"Crediamo ci sia un grande vuoto da colmare in questo spazio" spiega il rapporto secondo cui "Il 100% delle obbligazioni italiane GSS in circolazione sono accompagnate da una revisione esterna; questo dimostra un alto grado di trasparenza degli emittenti ma anche una best practice diffusa che dimostra l'impegno degli investitori a minimizzare il rischio di greenwashing". Essendo il 'verde' il tema dominante delle emissioni obbligazionarie italiane e le utilities gli emittenti più frequenti, non sorprende che gli obiettivi dell'Onu (Sdgs) più frequentemente riportati siano quelli correlati a benefici ambientali che contribuiscono alla mitigazione e/o all'adattamento ai cambiamenti climatici. L'SDG7 (Affordable and Clean Energy) è in termini assoluti l'obiettivo più frequente, presente in 53 bond su 69 (pari al 76% dei bond emessi), seguito dall'SDG13 (Climate Action) presente in 39 bond e dall'SDG11 (Sustainable Cities and Communities) in 33 bond.

"Va notato che per ogni bond si fa generalmente riferimento a più obiettivi, in quanto l'uso dei proventi può essere applicato a una varietà di investimenti, o un singolo investimento può servire allo scopo di più obiettivi sostenibili" si legge.

Competitivi i tassi. Il 41% dei volumi alla data di emissione, rileva il rapporto, è stato prezzato tra lo 0,5% e l'1,5%, mentre il 53% è entro la soglia dell'1,5%. Il BTP verde da 8,3 miliardi di euro è stato collocato allo 0,75%; sotto lo 0,5% hanno emesso utilities e large caps: Enel rappresenta circa il 50% di questo volume. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA