Ok Parlamento Ue alla tedesca Ross alla guida dell'Esma

Confermata la posizione del Consiglio e della commissione affari economici

Redazione ANSA

BRUXELLES - La tedesca Verena Ross ha ricevuto il sostegno del Parlamento europeo per dirigere l'Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (Esma), l'organo di controllo dei servizi finanziari. Con 555 a favore, 56 contro e 81 astensioni, l'Eurocamera ha confermato la posizione della commissione affari economici e monetari e del Consiglio di raccomandare Ross alla guida dell'Autorità. Durante l'audizione la scorsa settimana, gli eurodeputati hanno chiesto a Ross come intenderebbe migliorare l'applicazione delle regole e garantire un migliore uso della proporzionalità nel processo decisionale. 

Il 22 settembre scorso gli ambasciatori dei 27 avevano concordato la nomina di Ross a presidente dell'Esma, con sede a Parigi, scalzando il candidato italiano Carmine Di Noia, attuale commissario della Consob. Una brutta sorpresa per l'Italia dopo che Di Noia, lo scorso novembre, era uscito in pole position dal processo di selezione condotto nelle sedi competenti, a partire dal Consiglio della stessa Esma.

Il 30 settembre la commissione Affari economici e monetari del Parlamento europeo ha confermato Ross, approvando la nomina con 46 voti favorevoli, 6 contrari e 5 astensioni. Durante l'audizione gli eurodeputati avevano chiesto a Ross le sue opinioni su come affrontare la finanza digitale nonché il consolidamento dei mercati dell'Ue e come ciò si adatterebbe alle nuove raccomandazioni di Basilea. Nel corso dell'audizione è stato anche toccato il tema dello scandalo Wirecard che ha colpito l'ente di vigilanza finanziaria tedesco.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie