Bei, elettrificare le navi in Italia è prioritario

'Paradossale' i bassi investimenti per le regioni della coesione

Redazione ANSA

BRUXELLES - Elettrificare il trasporto marittimo a corto raggio e delle vie navigabili interne nell'Europa meridionale, Italia compresa. È una delle priorità identificate dalla Banca Europea per gli Investimenti (Bei) in un documento sulle azioni destinate a supportare la politica di coesione 2021-2027.

Tuttavia - sottolinea il documento della Bei - nel periodo 2014-2020, gli investimenti per l'azione climatica e l'ambiente nelle aree di coesione sono rimasti inferiori rispetto al totale Ue (29% contro 32%). Si tratta sia delle regioni considerate in transizione (che hanno un Pil pro capite tra il 75 e il 100% della media europea) sia di quelle meno sviluppate (che hanno Pil pro capite inferiore al 75% della media).

Così le regioni della coesione "devono far fronte a carenze di investimento molto significative" quando si tratta di ambiente, mitigazione e adattamento al cambiamento climatico. "Questo è paradossale dato il bisogno più grande di finanziamenti" proprio in queste regioni, si legge nel documento.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie