Recovery Fund: Gentiloni, da Francia e Germania contributo importante

Le Maire, la proposta Merkel-Macron è un 'passo storico'. Scholz, ottima notizia per Ue

Redazione ANSA

BRUXELLES - "La Commissione Europea al lavoro per il piano e il fondo di #Recovery. Una crisi senza precedenti impone risposte senza precedenti. Da Francia e Germania un contributo importante in questa direzione". Questo il tweet postato dal commissario Ue all'Economia Paolo Gentiloni.

Oggi il commissario partecipa alla riunione del Consiglio dei ministri delle Finanze Ue (Ecofin) chiamato a fare il punto sulle iniziative destinate a combattere la crisi, in particolare sui fondi - circa 200 miliardi - che la Bei dovrebbe mettere a disposizione per aiutare le piccole e medie imprese. 

"Ieri Merkel e Macron hanno trovato un accordo sul recovery fund. Si tratta di un risultato storico sia per la Francia e la Germania ma anche per tutta l'Ue". Così il ministro dell'economia francese Bruno Le Maire prima dell'Ecofin. "E' la prima volta che Francia e Germania si trovano d'accordo per finanziare il debito comune e le spese di bilancio della Ue", ha aggiunto il ministro. "Per la prima volta possiamo sostenere il rilancio economico nei paesi più toccati dalla crisi del coronavirus, ed evitare le divergenze economiche e di crescita fra gli stati membri Ue e della zona euro - ha sottolineato -. La seconda motivazione è politica, Germania e Francia affermano con forza la volontà della solidarietà all'interno della Ue". Secondo Le Maire la "Francia e la Germania sono determinate a lavorare insieme al servizio del bene comune e della costruzione europea". 

Le proposta franco-tedesca per un Recovery Fund europeo da 500 miliardi "è un grande passo avanti e un'ottima notizia non solo in termini di economia e occupazione, ma anche per il futuro dell'Unione europea", ha detto il ministro delle Finanze tedesco, Olaf Scholz, prima dell'Ecofin. Dopo il lockdown "sono necessari ulteriori progressi per assicurarci una ripresa dell'economia" ed "è positivo" che "Germania e Francia presentino congiuntamente una proposta" con "questi nuovi 500 miliardi" per "permettere all'Europa di uscire insieme dalla crisi" e renderla "più forte", ha aggiunto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: