Cagliari e Quartu insieme per la salvaguardia del Poetto

Accordo gestione e monitoraggio con progetto Università Cagliari

Redazione ANSA CAGLIARI
(ANSA) - CAGLIARI, 21 MAR - C'è un cartello lungo la strada che scorre accanto al mare del Poetto: fine Comune Cagliari, inizio Quartu Sant'Elena. Per la spiaggia, però, le divisioni devono rimanere giusto sulla carta: firmato un accordo tra le due amministrazioni per la gestione, il monitoraggio, la salvaguardia del litorale e per far decollare interventi che risulterebbero fortemente limitati da azioni singole e non coordinate.

A sottoscrivere il protocollo c'era anche l'Università di Cagliari che ha elaborato il progetto Neptune2. Insomma anche la scienza al servizio del Poetto: da oggi il MedCoastLab (Mediterranean Geomorphological Coastal and Marine Laboratory), laboratorio innovativo specializzato in geomorfologia costiera dell'Università di Cagliari (i locali sono messi a disposizione dall'Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna), fornirà regolarmente dati provenienti anche da centraline di video-monitoraggio costiero.

MedCoastLab sarà anche la sede della banca dati dei sedimenti delle spiagge del golfo di Cagliari e della Sardegna meridionale. "Neptune2 - ha spiegato Sandro Demuro, coordinatore del progetto di ricerca internazionale - contribuirà alla valorizzazione naturalistico-ambientale e alla completa fruizione turistico-didattica del Poetto e più in generale del compendio ambientale marino costiero e delle aree fronte mare". Le attività di ricerca del progetto saranno infatti utili per tenere sotto controllo dune, arenile e fondali. Ci saranno anche test di buone pratiche di gestione.

"Il protocollo - ha detto il sindaco di Cagliari Massimo Zedda - rappresenta un utile e ulteriore importante strumento per la valorizzazione la gestione unitaria dei problemi relativi alla fascia costiera quali sono l'erosione, la tutela della biodiversità".

"Un modello - ha detto l'assessora alla Pianificazione strategica e territoriale di Cagliari, Francesca Ghirra - che supera i confini amministrativi fra i Comuni per affrontare le politiche del mare con una visione strategica e complessiva con evidenti vantaggi per l'intera costa". Soddisfazione per l'accordo è stata espressa anche dal sindaco di Quartu, Stefano Delunas.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: