Al via la settimana sulle 4 strategie macroregionali europee

Ue, ripensare collaborazione e priorità

Redazione ANSA

BRUXELLES - Si apre oggi la settimana dedicata alle quattro strategie macroregionali europee. Ad inaugurare la videoconferenza è stata la commissaria Ue alla Coesione, Elisa Ferreira, che ha invitato i partecipanti "a ripensare al modo in cui collaboriamo e come diamo priorità agli obiettivi" che ci siamo posti, per "riconnettere i principali responsabili dell'implementazione delle strategie macroregionali".

Le strategie coinvolgono 19 Paesi Ue e 8 Paesi terzi ed in particolare due riguardano le regioni italiane: la macroregione adriatico-ionica (Eusair, nata nel 2014), e quella alpina (Eusalp, nata nel 2015). Nel discorso di apertura, Ferreira si è riferita a Eusair sottolineando che "il lavoro svolto sulla qualità dell'ambiente e sul turismo sostenibile ha gettato le basi per la trasformazione verde". Cooperare per raggiungere gli obiettivi climatici europei è anche - ha aggiunto la commissaria - "la missione perfetta" per l'area "ben sviluppata e con una lunga storia di legami transfrontalieri" di Eusalp. Riassunto nello slogan "Riconnettere, ripensare, recuperare", l'evento servirà a discutere questioni come le opportunità di finanziamento per il nuovo settennato, la partecipazione della società civile e dei giovani, nonché la crisi climatica e quella legata alla pandemia. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie