Bei rinvia decisione su stop progetti gas e fonti fossili

Ong: Commissione e Germania stanno sabotando negoziato

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 15 OTT - Il Consiglio di Amministrazione della Banca europea degli investimenti ha posticipato il voto sul documento sulla futura politica per l'energia, che prevede lo stop al sostegno a progetti con fonti fossili. Lo comunica la Bei dopo la riunione di oggi del CdA, nel quale siedono la Commissione europea e i Ventotto paesi Ue. L'approvazione finale - aggiunge la nota - dovrebbe arrivare alla prossima riunione in programma il 14 novembre; le settimane a venire saranno usate per "chiarimenti tecnici". Il documento Bei sulla nuova politica di prestiti nel settore energia, presentato in luglio, prevede di eliminare gradualmente il sostegno ai progetti con fonti fossili. Da chiarire il ruolo del gas naturale, che la Commissione europea vede come fonte utile alla transizione energetica.

"Commissione europea, Germania e paesi dell'Est stanno sabotando i negoziati", attacca il Wwf Europa. "L'emergenza clima non ha bisogno di questa melina", fa eco Friends of the Earth.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: