Yemen:Martusciello(Fi-Ppe),bimbi e donne prime vittime crisi

'La situazione è veramente buia e l'economia è in ginocchio'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 7 MAR - Nello Yemen "la situazione è veramente buia e l'economia è in ginocchio". E' quanto ha dichiarato l'europarlamentare Fulvio Martusciello (Fi-Ppe) alla conferenza al Parlamento Europeo che ieri ha acceso i riflettori sulla crisi umanitaria nel Paese. Aprendo il dibattito Martusciello ha sottolineato come 16 milioni di yemeniti non abbiano acqua potabile, il 25% dei bambini non vada a scuola e due milioni di persone siano state costrette a lasciare le proprie case. "A pagare il prezzo più alto di questa guerra - ha proseguito l'eurodeputato sostenuto anche dalla collega Teresa Jimenez - sono i bambini e le donne. É sconcertante sapere che nello Yemen ogni 10 secondi muoia un bambino, senza contare che questo conflitto ha completamente bloccato ogni riforma per contrastare il fenomeno delle 'spose bambine'". L'eurodeputato Alberto Cirio (Fi) ha sottolineato come l'Ue abbia svolto un ruolo fondamentale nel sostegno a questa crisi fin dal 2015, co-finanziando progetti specifici per centri di cura e attività di prevenzione in collaborazione con le organizzazioni partner. "Ho inoltre appreso con soddisfazione - ha affermato l'eurodeputato torinese - che il mio Paese, l'Italia, sosterrà la popolazione civile yemenita con un contributo di 5 milioni di euro". "Noi Parlamento Europeo, noi Europa, abbiamo una grande responsabilità: dobbiamo essere i primi garanti dei diritti umani", ha aggiunto Martusciello che ha sottolineato la necessità di trovare un punto di incontro tra le parti in conflitto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: