Ue: Moscovici, Commissione non vuole sanzioni ma negoziare

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 7 MAG - "Io non sono dell'idea di una Commissione punitiva, non sono stato mai favorevole alle sanzioni. Sono sempre stato favorevole alla flessibilità per sostenere la crescita. Ma più si è indebitati e più i margini di di manovra si riducono. Troveremo insieme un cammino, Bruxelles non è li' per imporre ma per negoziare e per far rispettare regole che sono comuni e che tutti applicano, in verità". Lo ha detto il Commissario Ue Pierre Moscovici a Di Martedì su La7.

"Quando la crescita è rallentata - ha aggiunto - questo ha un impatto sul deficit. Il problema è che si riverbera sul debito. Se il debito è superiore al 130% deve attivare la vigilanza. Per questo deve proseguire un dialogo con il governo italiano, perché torni su un percorso di bilancio solido. Io avuto dialogo con Tria, ci torneremo dopo le europee". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: