Ue, se voucher rifiutato la compagnia aerea deve rimborsare

Commissario Breton, gli Stati aiutino le compagnie per solvibilità, Ue studia regime di tutela

Redazione ANSA

BRUXELLES - "I passeggeri hanno il diritto di rifiutare il voucher offerto dalle compagnie aeree" per la cancellazione del volo, a causa del coronavirus, ed in quel caso le società aeree sono tenute a rimborsare". Lo chiarisce un portavoce della Commissione europea a chi chiede spiegazioni sui voucher che le compagnie stanno proponendo ai clienti, a fronte dell'annullamento dei voli delle ultime settimane.

"I consumatori vanno tutelati e le compagnie aeree devono procedere al rimborso" di un viaggio annullato, "offrire un'alternativa attraverso voucher o con un bonifico" e, per questo, anche "gli Stati membri devono fare la loro parte", ha detto anche il commissario Ue per il Mercato interno, Thierry Breton, rivolgendosi alla commissione Trasporti e Turismo del Parlamento Ue. "La cosa importante è che gli Stati membri garantiscano la copertura dei voucher e la solvibilità", ha sottolineato Breton, spiegando che Bruxelles si sta impegnando per creare un "regime che tuteli i consumatori da un'eventuale insolvenza". I vettori aerei, ha aggiunto, "sono in ginocchio e giustamente i governi devono sostenere sia le compagnie di bandiera sia i consumatori".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: