Privati entrano in corsi online università, allerta Lincei

Primo caso in Usa, Mit e Harvard cedono piattaforma a un'azienda

Redazione ANSA ROMA

Allerta dell'Accademia dei Lincei sui rischi dell'ingresso di aziende private nella gestione di corsi universitari online, dopo che negli Stati Uniti l'Università di Harvard e il Massachusetts Institute of Technology (Mit) hanno ceduto la loro piattaforma per i corsi online, edX, alla società privata 2U, che ha già accordi di partnership con oltre 80 università per la fornitura di corsi online. Il timore, rilevano i Lincei, è legato al "rischio di una accelerazione di fenomeni di appiattimento culturale a scapito del pluralismo".

L'Accademia dei Lincei rileva che "non può concorrere a passare sotto silenzio accordi tra università e società commerciali non privi di gravi rischi di involuzione dell'insegnamento universitario e si propone di predisporre, tramite la sua Commissione per l'Università, analisi e documenti sul tema idonei a sensibilizzare sul tema le pubbliche autorità e l'opinione pubblica".

Secondo l'accademia scientifica più antica del mondo "vi è ragione di temere che la formazione di monopoli possa interessare, specie in riferimento ai corsi impartiti in lingua inglese che si stanno diffondendo universalmente, anche l'insegnamento universitario sfruttando la notorietà dei marchi di università costantemente in testa alle classifiche mondiali più ampiamente pubblicizzate". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA