La mostra Magister Raffaello arriva in Messico

Terza tappa tour internazionale in due sedi ad aprile e maggio

Redazione ANSA CITTA DEL MESSICO

CITTA' DEL MESSICO - Anche il pubblico messicano potrà sentirsi partecipe delle vicende e della storia di uno dei più grandi maestri dell'arte italiana e mondiale: continua il tour internazionale della grande mostra multimediale "Magister Raffaello", ideata in occasione della celebrazione dei 500 anni dalla morte di Raffaello e curata dallo storico dell'arte Claudio Strinati, con la co-curatela di Federico Strinati, che a partire da aprile approderà per la sua terza tappa in Messico in due sedi, al Centro Nacional de las Artes (Cenart) di Città del Messico (dal 18 aprile al 30 maggio) e al Parque Guanajuato Bicentenario, a Guanajuato (dal 9 maggio al 9 agosto).

Terza mostra della collana Grandi Maestri (dopo "Magister Giotto" e "Magister Canova") di Magister Art, "Magister Raffaello" racconta le opere e la vita dell'artista urbinate sfruttando le potenzialità di strumenti tecnologici sofisticati, al fine di garantire una vera esperienza cognitiva 'totale' che mira all'inclusività e alla partecipazione di pubblici eterogenei e distanti. Nelle due sedi messicane la mostra avrà per ciascuna un format distinto: al Centro Nacional de las Artes il format sarà integrato in un innovativo exhibition design Magister ArtBox per una fruizione fisica che si focalizza attorno a 6 opere di Raffaello; sarà invece sperimentale e site specific per una fruizione interamente digitale al Parque Guanajuato Bicentenario, dove la narrazione aumentata metterà lo spettatore al centro di un viaggio, quello della vita del grande maestro rinascimentale, ripercorso nelle città delle grandi committenze di Raffaello attraverso le sue opere più significative.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie