Abruzzo

Cartoons on the Bay 2.1 dal 3 all'8 dicembre

Manifesto ufficiale rende omaggio ai 30 anni di Nathan Never

(ANSA) - ROMA, 18 GIU - Cartoons on the Bay 2.1, il Festival dell'animazione crossmediale e della Tv dei ragazzi promosso dalla Rai e organizzato da Rai Com in collaborazione con RaiPlay, avrà quest'anno un'edizione dalle tre anime: Digital, Live & Hybrid, con la maggior parte della programmazione in streaming, ma anche anche tre giorni di proiezioni in presenza per il pubblico de L'Aquila, dal 3 all'8 dicembre, come assaggio del triennio in cui il Festival, dal 2022, verrà ospitato in terra abruzzese. È Andrea Cascioli a firmare il manifesto dell'edizione 2021, che vede protagonista Nathan Never, l'eroe della scuderia della Sergio Bonelli Editore, che proprio il 18 giugno 2021 festeggia 30 anni di vita. "Con la presentazione del manifesto firmato dall'artista Andrea Cascioli parte l'edizione 2021 di COTB, che ci vede procedere con fiducia sulla strada del ritorno alla normalità post pandemia - afferma Teresa De Santis, presidente di Rai Com -. La manifestazione si svolgerà nella grande piazza digitale di RaiPlay, sempre più frequentata anche da un pubblico giovane. I linguaggi e le tecniche dei cartoni animati stanno entrando nel dibattito sull'evoluzione dei meccanismi della fiction e del cinema, ma anche del marketing e dalla pubblicità. E quindi Cartoons on the bay, nell'ambito del servizio pubblico, assume un ruolo fondamentale come momento di scouting per raccontare e anticipare questi nuovi scenari. Il futuro è già presente alle porte". Il manifesto è stato pensato come la copertina di un albo di Nathan Never: al fianco dell'eroe troviamo il sodale Sigmund Baginov, il genio dei computer dell'Agenzia Alfa. Sullo sfondo il Pulcinella di Cartoons on the Bay veglia su entrambi, mentre i compagni dell'Agenzia Alfa e i manifesti delle precedenti edizioni del Festival fluttuano nel cyberspazio. "Abbiamo voluto rendere omaggio a uno dei personaggi più popolari del fumetto italiano", dice il direttore artistico del Festival Roberto Genovesi. "Per me che in una vita precedente realizzai sia il gioco di ruolo che il videogioco di Nathan Never è un piacevole déjà vu e anche un modo per ribadire la vocazione di COTB come festival in cui animazione, fumetti e videogiochi fanno parte dello stesso Dna".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie