Bankitalia: con smart working giù consumi ed emissioni banca

Calo 'impronta carbonica' del 28%, meno carta ed energia

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 29 LUG - La crisi pandemica ed il ricorso al lavoro da remoto hanno ridotto emissioni e consumi della Banca d'Italia nel 2020. Scorrendo il rapporto ambientale dell'istituto centrale si registra "una diminuzione dell'impronta carbonica complessiva del 28 per cento per effetto delle minori emissioni dovute agli spostamenti casa-lavoro e ai viaggi di lavoro". I consumi di carta per le pubblicazioni e degli acquisti di carta a uso ufficio sono calati, rispettivamente, del 30 e del 50 per cento rispetto al 2019. I consumi di acqua potabile ed energia elettrica si sono ridotti rispettivamente del 14 per cento e di oltre il 5 per cento mentre quelli di gas metano sono aumentati dell'1,2 per cento per assicurare un maggior numero di ricambi d'aria. "Non è possibile -ammette tuttavia il rapporto - stimare l'aumento dei consumi domestici di energia e acqua in mancanza di una metodologia standardizzata". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA