Basilicata

Rissa a Lavello, emesso un "daspo urbano" per tre persone

Prima applicazione nel Potentino norme dopo morte Willy Monteiro

(ANSA) - LAVELLO, 05 GIU - Il questore di Potenza ha vietato a tre cittadini di Lavello (Potenza) di accedere ai locali pubblici per un periodo da uno a due anni dopo la loro partecipazione ad una rissa avvenuta "in pieno centro e in orario serale", il 9 maggio scorso. Il provvedimento, noto come "Dacur" (Divieto di accesso aree del centro urbano), costituisce la prima applicazione in provincia di Potenza delle norme varate dopo l'omicidio di Willy Monteiro Duarte, avvenuto a Colleferro (Roma) il 6 settembre 2020.
    I tre dettero vita alla rissa "incuranti delle persone e delle famiglie in giro a quell'ora, dato il clima primaverile e la giornata festiva". Data la "grave violenza urbana" rilevata dalla Polizia, ai tre gli agenti hanno notificato il "daspo urbano", che è "tra le misure di prevenzione personali poste a tutela della sicurezza pubblica". I tre non potranno entrare in bar, ristoranti pub "né portarsi e stazionare nelle immediate vicinanze di una delle vie più centrali del comune di Lavello".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie