Scuola: Dirigentiscuola, Draghi si occupi di dirigenza

Di fronte al Ministero dell'Istruzione manifestazione protesta

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 06 DIC - Si è svolta questa mattina, di fronte al Ministero dell'Istruzione, la manifestazione di protesta organizzata da Dirigentiscuola, l'associazione dei presidi. Una delegazione guidata dal presidente Attilio Fratta e dalla segretaria generale di Codirp, confederazione della dirigenza pubblica, Tiziana Cignarelli, è stata ricevuta dal capo di Gabinetto con il quale ha avuto un lungo confronto su tutti i temi delicati. "La dirigenza scolastica è classe dirigente del Paese e deve avere lo stesso peso delle altre. I dirigenti scolastici hanno perso dignità e nessuno si occupa delle loro problematiche" - così il presidente dell'associazione Attilio Fratta, che spiega le motivazioni che hanno spinto a dichiarare lo stato di agitazione. "Il governo rimane sordo alle nostre richieste, ora siamo stanchi. Chiediamo che sia fatta una rendicontazione vera sulle risorse del PNRR destinate alla scuola, dobbiamo sapere quali sono i progetti in programma e i tempi di attuazione. Il presidente Draghi deve occuparsi della scuola e smettere di mettere sotto il tappeto i problemi operativi della dirigenza. Attualmente i dirigenti scolastici vivono una situazione di disagio e sono colpiti da diversi problemi, primo tra tutti in questa fase l'aumento dei contagi covid delle ultime settimane, - prosegue Fratta - serve l'intervento delle istituzioni per migliorare il tracciamento e la gestione della sicurezza nelle scuole. A questo si aggiunge il problema della perequazione, che da settimane cerchiamo di fare venire fuori. I dirigenti scolastici devono essere trattati come tutti gli altri dirigenti e riacquisire il valore del loro ruolo che ormai non è più riconosciuto, devono acquistare la dignità che meritano. Non ne possiamo più, - conclude il presidente Fratta - la protesta di oggi non sarà l'ultima, se non vedremo un cambiamento e considerazione da parte del governo". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA