Renault svilupperà motori termici in base aree geografiche

Impegno su elettrico, ibridi, idrogeno e anche ICE elettrificati

Redazione ANSA ROMA

Grande 'inventore' dell'auto elettrica moderna nel 2009, ai tempi della collaborazione con Better Place e la successiva presentazione della Fluence ZE e di Kangoo ZE, il Gruppo Renault è impegnato oggi a 360 gradi nella trasformazione della mobilità attraverso l'elettrificazione e l'idrogeno, senza trascurare - correttamente - i propulsori termici, naturalmente inseriti nello schema di elettrificazione e-Tech. Nel corso dell'evento digitale di portata globale Renault Talk#1 che si è svolto oggi il Ceo del Gruppo Luca de Meo e i suoi più importanti collaboratori hanno fatto il punto sulla accelerazione del rinnovo dell'offerta - così come previsto dal piano Renaulution lanciato nello scorso gennaio.
    Tappa decisiva in questa roadmap sarà la presentazione di Mégane e-Tech Electric, il primo modello di segmento C completamente a batteria e costruito sulla piattaforma dedicata CMF-Ev dell'Alleanza, la stessa su cui Nissan propone il nuovo modello Ariya. Renault non ha dettagliato i contenuti tecnici di questo crossover, ma il motore elettrico alimentato da una batteria da 60 kW dovrebbe erogare 160 kW (215 Cv) e 300 Nm di coppia, offrendo una autonomia di 450 km.
    E' stato confermato il programma che prevede il lancio di 25 nuovi modelli elettrificati entro il 2030, di cui 11 saranno 100% elettrici. La Casa della Losanga ha anche svelato il suo programma fuel cell, che per il momento riguarderà solo i veicoli commerciali. Gilles LeBorgne, responsabile dell'ingegneria del Gruppo, ha detto che l'attuale programma per utilizzare l'idrogeno come fonte energetica è iniziato nel 2014 e che dal 2022 sarà in vendita la prima flotta di veicoli commerciali con motore elettrico alimentati da fuel cell.
    Nel corso dell'evento, dal Ceo di Renault Luca e Meo è arrivato anche un chiarimento sulle contrastanti ipotesi di imminente 'scomparsa' dei motori termici (ICE). "Alla scadenza del 2030 - ha detto - probabilmente su 10 auto Renault vendute in Europa 9 saranno elettriche o elettrificate. Ma la fine dei motori benzina e diesel è legata a perimetri geografici. In Europa dipende dalle discussioni in corso sui futuri limiti Euro7. Abbiamo comunque progetti flessibili, l'importante è che per tutti i modelli si generi un sufficiente guadagno avendo come riferimento il maggiore mix di auto elettriche ed elettrificate". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie