BMW: rinnovato l'Urban Store di via Barberini a Roma

Progetto pilota a livello mondiale per nuova customer experience

Redazione ANSA ROMA

Il volto umano della tecnologia nel nuovo Bmw Roma Urban Store di via Barberini. La casa dell'Elica procede spedita verso l'elettrificazione e la sostenibilità dei suoi modelli e dei suoi siti produttivi, sviluppando in parallelo l'evoluzione del processo di vendita. Sotto quest'ultimo aspetto, Bmw proverà ad arricchire l'esperienza di acquisto del cliente coniugando il tradizionale supporto del venditore, con le innumerevoli vie aperte dall'era digitale. Il Bmw Store di via Barberini a Roma, completamente rinnovato in chiave interattiva dopo l'apertura del 2014, sarà il punto di partenza di un progetto pilota avviato a livello mondiale. Al suo interno numerosi display (normalmente non presenti in concessionarie "standard"), apriranno le porte al mondo interattivo di Bmw per la ricerca di ogni tipo di informazione sul prodotto, la sua configurazione, fino al primo contatto. Il tutto senza mettere in secondo piano la relazione umana per quanto riguarda ogni tipo di approfondimento o spiegazione del prodotto, fino al test drive su strada.
    Lo showroom presenta un design moderno mirato alla sostenibilità nella scelta dei materiali, delle soluzioni espositive e delle tecnologie offerte. Permetterà di coinvolgere i visitatori in ogni possibile punto di contatto con la marca, attraverso la guida di una figura chiave introdotta già da qualche anno dal Gruppo Bmw: il Product Genius, una sorta di assistente interattivo a cui chiedere ogni tipo di informazione sul mondo della casa bavarese. Il cliente potrà in questo modo immergersi nel suo viaggio personale all'interno della marca attraverso la scoperta, l'interesse, il gradimento, la valutazione e, infine, la decisione sull'acquisto che verrà finalizzata con il venditore. L'inaugurazione del rinnovato Urban Store è avvenuta in presenza del Presidente e Amministratore Delegato di BMW Italia Massimiliano Di Silvestre e del Ceo di Bmw Roma Gianluca Durante.
    "L'anno che ci siamo lasciati alle spalle ha modificato molti aspetti della nostra vita e del modo di fare business - ha affermato Di Silvestre - accelerando cambiamenti da cui non faremo marcia indietro nel futuro. Ecco perché abbiamo ritenuto che fosse opportuno mettere ancor più il cliente al centro con le sue nuove esigenze, motivazioni ed incertezze. Alla base di questo rinnovato Urban Store di via Barberini, che per la seconda volta nella sua storia rappresenta un'anteprima mondiale del nostro processo di vendita, c'è la convinzione che senza una maggiore attenzione all'esperienza del cliente, il Retail rischi di allontanarsi dalla comprensione profonda degli acquirenti. In questo senso - ha sottolineato Di Silvestre - il nuovo store esprime l'esigenza di tornare a coltivare un rapporto individuale e personalizzato con il cliente. Ma per farlo oggi abbiamo bisogno di intuizioni e tecnologie guidate dai dati, oltre che dalla giusta mentalità del nostro personale. La corretta raccolta e lettura dei dati ci consentirà di capire quali siano le reali aspettative dei Clienti per offrire loro soluzioni non generiche, personalizzate, verticali, allineate alle loro necessità di mobilità. I pilastri della nostra direzione strategica sono allora: un'esperienza indimenticabile per il cliente e un capitale umano competitivo alimentato dai dati e dalla tecnologia". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie