Moto Guzzi Fast Endurance, la stagione di deciderà a Misano

Quattro gli equipaggi ancora in corsa per il campionato

Redazione ANSA MILANO

La terza edizione del Moto Guzzi Fast Endurance si deciderà nell'ultimo appuntamento della stagione. Come già accaduto nel 2019 e nel 2020, anche quest'anno la vittoria della serie monomarca dell’Aquila di Mandelli del Lario dedicata a coppie di piloti in sella alle Moto Guzzi V7 III, sarà assegnata nell’ultima gara della stagione, in programma il prossimo 10 ottobre a Misano. Dopo le due 'mini endurance' di 60 minuti disputate nello scorso fine settimana all’Autodromo dell’Umbria, sono infatti ben quattro gli equipaggi che possono ancora aggiudicarsi il campionato, valevole quest’anno come Coppa Europea FIM Europe. 

A Magione è stato il team Altinier Motorsport & Biker’s Island, composto da Emiliano Bellucci e da Tommaso Totti, a centrare un doppio successo che li ha rilanciati in classifica, anche se la battaglia nelle prime posizioni è stata accesissima sia nella gara del sabato, sia la domenica. Nella prima corsa Bellucci e Totti hanno rimediato in fretta a una brutta partenza scalando posizioni fino a issarsi al comando a 20 minuti dal termine, ai danni del Team Pablo (Francesco Curinga – Paolo Rovelli), leader fino a quel momento. La battaglia per la vittoria è proseguita fino alla bandiera a scacchi, con Paolo Rovelli che alla fine si è dovuto accontentare della piazza d’onore. Per il terzo gradino del podio, con tre moto giunte sul traguardo in volata, l'ha spuntata Gianfranco Rubini del Guaracing Factory Team 1 (affiancato in questa occasione da Matteo Minganti). 

Nella gara della domenica la cavalcata del team Altinier Motorsport & Biker’s Island è invece stata impensierita dal team VMS Benty 2, formato da Stefano Nari e da Marco Leardini: in lotta per il podio già nella gara del sabato, ma rallentati da un contatto che ha provocato la rottura della leva della frizione, Nari e Leardini si sono rifatti in gara-2, provando a insidiare il successo alla coppia Bellucci-Totti fino all’ultimo cambio pilota. Alla fine è arrivato un secondo posto che li mantiene ancora in lotta per il titolo, davanti al team CID’A Reparto Corse 1 (Davide Rossi - Nicola Maccaferro), bravi a difendere il terzo gradino del podio nella bagarre degli ultimi giri con Team Pablo, Guaracing Factory Team 1 e Moto Club dei Rapaci.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie