Mazda CX-30 100th Anniversary, speciale e raffinata

Il motore e-Skyactiv guadagna 7 Cv, dentro è lussuosa

Nuviana Arrichiello ROMA

Sinuosa ed elegante, spaziosa e compatta allo stesso tempo ma, soprattutto, speciale. Mazda CX-30, nell'edizione 100th Anniversary, è più di un semplice crossover giapponese. È una versione celebrativa che lascia percepire a chi si trova a bordo, una guida dinamica ed unica, abbinata ad un comfort ed un lusso di livello superiore perché, in fondo, 100 anni si compiono una volta sola.
  

  La serie speciale, che monta sotto al cofano il motore 2.0 e-Skyactiv X (aggiornato nell'edizione 2021 con l'aggiunta di 7 cv rispetto al passato), racchiude in sé tutte le peculiarità ormai note del design delle vetture di Hiroshima. Un design che si basa sulla filosofia Kodo, 'soul of motion', una sorta di anima del movimento che consente a quest'auto di esprimere una grande personalità anche da ferma.
    Le linee generose ed ammiccanti di questo crossover, che è lungo 4,40 metri, non differiscono molto dalla CX-30 di serie. A distinguere la CX-30 anniversario, in prova per Ansa Motori la versione in livrea bianco perlato, i badge dedicati ed i cerchi da 18'' che riportano, al centro, il logo celebrativo del centenario.
    Una volta saliti a bordo, la vera sorpresa: l'utilizzo di pelle bianca per i rivestimenti, contrapposti alla pelle bordeaux della sellerie (dove al centro del poggiatesta campeggia il logo celebrativo), crea un contrasto raffinato che da' una sensazione assolutamente premium: sembra quasi di essere accolti all'interno di una lounge.
    La postazione di guida è comoda, al volante si crea un'armonia unica tra conducente e vettura. Cosa che non sorprende: i nipponici di Mazda lo chiamano 'Jinba Ittai', richiamando il 'feeling' che il cavaliere vive con il suo cavallo.
    Per la gestione dell'infotainment, Mazda si affida ancora una volta all'utilizzo del controller posizionato nei pressi della leva del cambio (la versione dispone di una trasmissione manuale a sei rapporti): il sistema è chiaro, preciso e pulito. Basta poco per interfacciarsi con il grande schermo posto appena al di sopra del comandi dell'aria condizionata: utilissimo per aumentare la sicurezza, invece, l'head up display proiettato sul parabrezza anteriore, con tutte le informazioni che servono al guidatore: dalle indicazioni della navigazione ai limiti di velocità delle strade che si percorrono, tutto è davvero a portata di mano… e 'di occhi'.
    Con la CX-30 100th Anniversary MY2021, arriva un'altra, nuova, importante novità, che riguarda il motore.
    L'ibrido 2.0 e-Skyactiv X, rispetto alla versione precedente, guadagna - come detto - 7 cavalli raggiungendo così una potenza di 186 cv che è abbinata ad una coppia massima di 240 Nm. Il gruppo di propulsione abbina il motore benzina ad uno elettrico da 48 volt e 7,9 CV, collegato al 4 cilindri tramite una cinghia, e una piccola batteria agli ioni di litio (17,9 km/l la media dei consumi in base ciclo WLTP).
    Al volante di questa serie celebrativa, che si distingue al passaggio per alcuni elementi distintivi che hanno il compito di renderla davvero speciale, si ha la sensazione di trovarsi comodamente seduti in poltrona: lo sterzo è diretto e preciso, la guida è fluida e senza scatti e, una volta schiacciato il pedale dell'acceleratore, è possibile godere di tutta la sua vivacità e agilità: la dinamica di guida è davvero brillante e l'insonorizzazione all'interno è capace di donare il massimo comfort agli occupanti, per un viaggio in relax e senza stress.
    Questa versione, in vendita a 36.500 euro, ha davvero tutto quello che serve: basta salire a bordo, allacciare le cinture e abbandonarsi ad un'esperienza davvero unica, capace di strizzare l'occhio alle auto premium di fascia superiore. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie