Pac: agricoltura 4.0, arriva piattaforma taglia-burocrazia

Lanciata da Abaco Group in collaborazione Università Perugia

Redazione ANSA ROMA

 - Una piattaforma taglia-burocrazia per snellire i processi di gestione della nuova Politica agricola comune. A lanciarla è Abaco Group, riferimento europeo per soluzioni software orientate all'agricoltura di precisione e alla sostenibilità ambientale.

Destinata ai governi nazionali e locali per la gestione del sistema dei pagamenti di fondi per il settore primario, 'Abaco Agri' permette di rendere più efficienti ricezione, autorizzazione, liquidazione e controllo delle domande di pagamento inoltrate dalle imprese grazie al monitoraggio dei nuovi indicatori ambientali e di sostenibilità definiti dalla nuova Pac.

La piattaforma, nata in collaborazione con il Centro agricolo per lo sviluppo rurale dell'Università di Perugia, di fatto, va a semplificare il rapporto tra gli organismi pagatori e i beneficiari dei fondi (agricoltori, imprese agroalimentari, enti pubblici) e di gestire in sicurezza le attività preposte per tutte le tipologie di operatori, consentendo di aggiornare, correggere e monitorare lo scambio delle pratiche agricole, agevolando così una più moderna amministrazione delle risorse. "Abbiamo investito in una nuova piattaforma per anticipare i requisiti della nuova Pac in termini di performance e monitoraggio degli indicatori relativa alla sostenibilità ambientale", spiega il Ceo del gruppo, Antonio Samaritani, "in modo da avere una soluzione pronta quando la nuova Pac entrerà in vigore, riducendo le percentuali di errore relative al monitoraggio degli indicatori richiesti, che andranno raccolti e comunicati a Bruxelles per capire se gli Stati membri avranno speso i fondi in maniera corretta". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie