Emilia-Romagna

Il Teatro Valli di Reggio Emilia apre nel segno di Mozart

Il 9 e 10 settembre con la Camerata Salzburg e Renaud Capuçon

(ANSA) - BOLOGNA, 07 SET - La Fondazione I Teatri di Reggio Emilia riparte il 9 settembre, ore 20.30 al Teatro Municipale Valli (con replica il 10) con un appuntamento che vuole essere di musica e di speranza e che vedrà protagonisti una delle più importanti compagini orchestrali europee, la Camerata Salzburg, e il celebre violinista francese, Renaud Capuçon.
    Il concerto segna l'inizio della Stagione concertistica del Valli e prevede una locandina interamente dedicata a Mozart con il Divertimento per archi N. 3 in fa maggiore, K 138; il Concerto per violino N. 5 "Türkish" in la maggiore, K 219; la Fantasia in fa minore per organo meccanico, K 608 (versione per archi curata da Christopher Hogwood); la Sinfonia N. 29 in la maggiore, K 201. In concomitanza con le date del concerto reggiano, esce il nuovo album che Reanud Capuçon ha realizzato per la Erato dedicato al compositore estone Arvo Pärt contenente, tra le otto diverse opere, le celebri Spiegel im Spiegel, Tabula Rasa e Silouans Song. Nel disco, oltre a suonare il violino, Capuçon dirige l'Orchestre de Chambre de Lausanne della quale sarà direttore artistico dal prossimo autunno.
    Attiva da oltre sessant'anni, suo storico direttore è stato l'ungherese Sándor Végh, la Camerata Salzburg affianca, ad un rigore classico, un'energia rivoluzionaria, avendo collaborato con rinomati musicisti del calibro di Géza Anda, , Sir Roger Norrington, Sir András Schiff e molti altri. A Salisburgo, città natale di Mozart, l'orchestra è presenza costante al Festival e alla Settimana Musicale di Mozart e si esibisce regolarmente in importanti sale europee, oltre che nei Festival di Aix-en-Provence e di Lucerna. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie