Emilia-Romagna

Arte: sequestrate 500 opere Francis Bacon ritenute false

Indagine di Guardia di Finanza e Carabinieri, cinque indagati

Cinquecento quadri e disegni attribuiti all'artista irlandese Francis Bacon e ritenuti contraffatti sono stati sequestrati dai carabinieri del nucleo tutela patrimonio culturale di Bologna e dal nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza di Bologna. Il provvedimento si aggiunge al sequestro preventivo finalizzato alla confisca di denaro, beni e altre utilità per oltre tre milioni di euro.
    Le misure sono state emesse dal Gip di Bologna Gianluca Petragnani Gelosi e hanno raggiunto 5 dei 7 indagati in una inchiesta coordinata dalla procura (pm Antonello Gustapane e Elena Caruso), accusati a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata a consumare una serie indeterminata di delitti contro l'integrità delle opere d'arte e contro il patrimonio, in particolare truffa e autoriciclaggio.
    Due degli indagati risiedono a Bologna, due a Treviso e il quinto vive all'estero. Gran parte delle opere sono state trovate fra Bologna e Padova, mentre alcune vengono ancora ricercate perché già piazzate sul mercato. Il reato di truffa si è configurato perché diversi quadri risultano essere stati venduti, come autentici, a cifre dai 10.000 ai 600.000 euro. Il sequestro preventivo impeditivo è finalizzato a evitare che anche altri quadri siano messi in commercio. Gli investigatori spiegano che la falsità delle opere è ritenuta altamente verosimile, e in molti casi è stata accertata da analisi chimiche sulle tele, ma gli accertamenti sono ancora in corso.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie