Moto Guzzi: a Genova consegnato atto costitutivo

Cerimonia simbolica a Tursi. Il gran raduno spostato al 2022

(ANSA) - GENOVA, 15 MAR - Prima il rombo dei motori, poi il rosso di una 850 Le Mans e di altri due mezzi più recenti hanno annunciato l'arrivo dei vertici dei club Moto Guzzi a palazzo Tursi, sede del Comune di Genova, dove hanno portato al sindaco Marco Bucci una copia dell'atto costitutivo della casa motociclistica in occasione del suo centesimo compleanno.
    Esattamente 100 anni fa, a Genova, a casa del notaio Cassanello in corso Podestà nasceva la Società Anonima Moto Guzzi. Presenti all'atto erano l'imprenditore genovese Emanuele Vittorio Parodi con il nipote Angelo e il figlio Giorgio, anche in rappresentanza di Carlo Guzzi. Il simbolo scelto fu un'aquila, in ricordo di Giovanni Ravelli, commilitone e corridore, morto, con cui Giorgio e Carlo avevano condiviso il progetto. A consegnare l'atto a Palazzo Tursi sono stati il presidente del Moto Guzzi Club Andrea Natale, il presidente del Moto Guzzi World Club Mario Arosio e la presidente dell'Associazione Giorgio Parodi Elena Bagnasco. "Avremmo voluto organizzare un grande raduno in occasione del centenario - ha detto il sindaco - ma a causa del Covid non sarà possibile, lo rinvieremo al 2022 ma intanto ci saranno altre iniziative per celebrare questo esempio di ingegno genovese".
    Tra il 14 e il 16 maggio a Palazzo Tursi arriverà, direttamente dal Museo Guzzi di Mandello del Lario, la storica Moto GP, Guzzi-Parodi del 1919, esemplare unico del primo prototipo. Inoltre, sarà posizionata nel quartiere di Carignano, vicino allo studio notarile in cui si sancì la fondazione della società, la statua del Capitano pilota Giorgio Parodi realizzata dallo scultore Ettore Gambioli. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        MyWay Autostrade per l'Italia
        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie