Serie A: Sampdoria-Verona 3-1

Jankto, Gabbiadini (rig.) e Thorsby regalano successo ai doriani

Vittoria targata Claudio Ranieri quella della Sampdoria ai danni del Verona nell'anticipo del Luigi Ferraris. Con tre cambi nell'intervallo il tecnico cambia l'inerzia della gara e i blucerchiati ribaltano il vantaggio iniziale di Lazovic, magistrale punizione, grazie ai gol di Jankto, Gabbiadini su rigore e Thorsby.

Primo tempo da incubo per i padroni di casa che si presentano in attacco con Verre a supporto di La Gumina mentre Juric risponde con Salcedo supportato da Lasagna e Zaccagni. Gli ospiti conquistano subito tre angoli consecutivi e pungono in maniera continuativa i padroni di casa in difficoltà. Faraoni, Lasagna e Salcedo sprecano buone occasioni e ci vuole una punizione di Lazovic , fallo di Verre su Lasagna, per portare i gialloblù avanti. La risposta della Sampdoria è tutta in una conclusione dal limite di Verre che Silvestri devia in angolo e anzi Zaccagni impegna ancora Audero mentre nel finale di tempo i blucerchiati alzano il baricentro senza però riuscire ad impensierire la squadra veneta.

Nell'intervallo però Ranieri cambia tutto inserendo contemporaneamente Candreva, Balde e Gabbiadini e trasforma la squadra.

Dopo nemmeno un minuto infatti ecco il pareggio: Candreva serve Balde, conclusione respinta da Gunter che Jankto raccoglie infilando con un diagonale Silvestri. Il Verona è frastornato. Al 6' contropiede di Balde che vede e serve liberissimo Jankto, Silvestri esce alla disperata e salva sul giocatore ceco che conclude troppo basso. Juric prova così a cambiare inserendo Bessa e Tameze ma è ancora la Sampdoria protagonista. Balde va via in area velocissimo e Tameze lo travolge di spalle. Rigore netto che Gabbiadini non sbaglia. Ormai la gara è in mano alla squadra di Ranieri che chiude la sfida al 37' grazie ad una uscita errata di Silvestri su un lancio di Silva che permette a Thorsby di colpire di testa e segnare senza problemi. Nel finale Audero protagonista su Dawidowicz in due occasioni prima su una conclusione ravvicinata e poi sugli sviluppi di un angolo con il polacco che prima colpisce il palo e sulla ribattuta trova Audero che con un colpo di reni strepitoso devia. Tre punti che chiudono definitivamente il discorso salvezza per i blucerchiati che ora possono puntare a posizioni migliori mentre il Verona vede sfumare il temporaneo aggancio all'ottavo posto.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      MyWay Autostrade per l'Italia
      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie