• Barletta: Sportello comunale di Prossimità, buoni i risultati dopo due mesi e mezzo di attività.
COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale ANCI Puglia

Barletta: Sportello comunale di Prossimità, buoni i risultati dopo due mesi e mezzo di attività.

La soddisfazione del sindaco Cannito e dell’assessora Salvemini

ANCI Puglia

Efficiente e proficua è stata l’attività svolta, nei suoi primi due mesi e mezzo di vita, dallo Sportello di Prossimità istituito nel Comune di Barletta alla fine del mese di gennaio scorso con un protocollo di cooperazione fra il Tribunale di Trani e l’Ente locale, siglato dal Presidente del primo, Antonio De Luce, e dal Sindaco di Barletta Cosimo Cannito.

Nato per ridurre i disagi di tutte quelle persone e famiglie che hanno la necessità di presentare istanze, relazioni o eventuali ricorsi al fine di ottenere l’amministrazione di sostegno o la tutela di persone che necessitino di qualcuno che curi i loro interessi (nominato da un giudice tutelare in ambito familiare o all’esterno), allo Sportello si sono rivolti davvero in tanti.

Numerose sono state le richieste di informazioni, avanzate per telefono e via e-mail, mentre sono state presentate 20 istanze, di diversa natura giurisdizionale, sia da parte di cittadini sia da parte di avvocati che ricoprono il ruolo di amministratori di sostegno. Sette di esse sono state presentate dalle assistenti sociali del comune di Barletta, per domande urgenti di nomina di amministratore di sostegno in favore di persone anziane o fragili.

Tutte le istanze consegnate vengono verificate e inviate a mezzo PEC all’ufficio di Volontaria Giurisdizione del Tribunale di Trani e successivamente vengono consegnate a mano.

Questo in attesa di collegare lo Sportello di Prossimità al sistema informatico REGINDE, utile a dare validità legale agli atti che verranno inviati direttamente dai cittadini al Tribunale.

Si ricorda che tale servizio, la cui referente è la dottoressa Maddalena Stella, è operativo, su appuntamento, il giovedì dalle ore 15.00 alle ore 17.30 presso l’Ufficio dei Servizi Sociali, terzo piano, in piazza Aldo Moro, 16.

“L’attività che si sta svolgendo presso lo Sportello di Prossimità – hanno detto il sindaco Cosimo Cannito e l’assessora alle Politiche sociali Maria Anna Salvemini – sta dimostrando che siamo riusciti nell’obiettivo di voler andare incontro alle esigenze delle persone più deboli e da tutelare, offrendo un servizio utilissimo ai cittadini, soprattutto in un momento complicato come quello che stiamo vivendo a causa della Pandemia da Covid – 19”.

“L’efficacia di strumenti di collaborazione interistituzionale così importanti e in ambiti così delicati – concludono il Primo Cittadino e Salvemini – è per noi motivo di grande soddisfazione, oltre che un dovere istituzionale e un modo per essere al servizio delle persone più fragili”.

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale ANCI Puglia

Modifica consenso Cookie