• Impegno durante Covid, tre pugliesi Alfieri della Repubblica

Impegno durante Covid, tre pugliesi Alfieri della Repubblica

Premio Capo Stato a Cassano,16 anni; e ai 18enni de Masi e Rizzo

(ANSA) - BARI, 11 MAR - Ci sono anche tre giovani pugliesi tra i 28 insigniti dal Capo dello Stato del titolo di 'Alfiere della Repubblica'. Si tratta di Giuseppe Cassano, 16 anni, residente a Ruvo di Puglia (Bari), che ha ottenuto il riconoscimento per l'impegno con cui ha partecipato alla rete di solidarietà che ha consentito di rafforzare i presidi medici e gli strumenti di protezione nella prima fase della pandemia, quando questi presidi erano particolarmente carenti. Nella motivazione è spiegato che ha lavorato giorno e notte, ed è riuscito a produrre, con la sua stampante 3D, 90 supporti per visiere di protezione, poi utilizzati dal personale medico e infermieristico.
    C'è poi Angelo de Masi, 18 anni, residente a Trani, insignito per l'aiuto prestato ai compagni in difficoltà con gli strumenti digitali e i mezzi informatici. Grazie ai suoi interventi e alla sua amichevole disponibilità, tanti ragazzi hanno potuto evitare una esclusione dalla didattica a distanza. Nella sua scuola è ora un punto di riferimento anche per un uso più consapevole del cellulare e del computer. Infine Luisa Rizzo, 18 anni, residente a San Pietro in Lama (Lecce), per l'impegno e l'abilità mostrati nel pilotare i droni. Pur costretta sulla carrozzina, è riuscita a raggiungere primati di velocità e anche a realizzare filmati molto originali e apprezzati sulle bellezze della propria terra, il Salento.
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie