Basket: Dinamo battuta a Venezia, ora costretta a rincorsa

Finisce 83-78 nonostante carica di Pozzecco tornata in panchina

Venezia 2 Dinamo 0. Il Banco di Sardegna Sassari perde in volata anche Gara 2 dei quarti di finale play off scudetto, superata dalla Reyer con il punteggio di 83-78. Ancora una volta una gara gettata via dai biancoblu che si sono trovati in vantaggio anche di 17 punti, ma non hanno retto al ritorno di un'imperiosa Venezia capace di ribaltare il risultato e mettere un'ipoteca sul passaggio del turno, che ora si deciderà al PalaSerradimigni di Sassari, in Gara 3 domenica, con la Dinamo costretta a vincere per prolungare la serie.

Ai sassaresi non basta il ritorno di coach Gianmarco Pozzecco in panchina dopo avere smaltito i 10 giorni di sospensione inflittigli dalla dirigenza societaria per motivi disciplinari.

Dopo un primo quarto equilibrato chiuso con la Dinamo avanti 21-24, nel secondo quarto i biancoblu prendono le redini del gioco e con un Happ sugli scudi (Bilan resta seduto in panchina gravato di 3 falli) riesce ad aprire un divario di 17 punti. Nel finale rallenta consentendo a Venezia di riavvicinarsi a -10 grazie a un parziale di 7-0 le due squadre vanno all'intervallo lungo con il punteggio fi 37-47 per la Dinamo.

Al rientro in campo i biancoblu hanno la mente annebbiata e le gambe molli e subiscono la furia della Reyer. Bilan si fa fischiare il 4° fallo (tecnico) e si riaccomoda in panchina. I lagunari piazzano un parziale di 20-7, chiudendo il quarto in vantaggio per 57-54. Nell'ultimo quarto la Dinamo ritrova un po' di verve, mette anche la testa avanti un paio di volte, ma sbatte contro gli inarrestabili Watt e Tonut, che conducono la Reyer alla vittoria per 83-78. La sfida si rinnoverà domenica al PalaSerradimigni alle 20.45, dove Venezia si giocherà il primo match ball per le semifinali.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie