Risparmio: Moody's, record fondi Ue, asset per 11,3 trilioni

L'effetto sui mercati degli stimoli pubblici batte il Covid

(ANSA) - MILANO, 12 APR - Nel corso del 2020 gli asset dei gestori di fondi europei sono saliti alla cifra record di 11,3 trilioni di euro, nonostante la pandemia, grazie alla spinta che i mercati finanziari hanno ricevuto dal supporto delle banche centrali e dagli stimoli dei governi.
    I flussi nei fondi, rivela un report di Moody's, hanno acquisito forza, con i gestori di fondi che hanno riportato 156 miliardi di euro di flussi netti nella seconda metà del 2020 mentre la fiducia degli investitori è stata alimentata dalle misure di sostegno pubbliche e dall'ottimismo sull'avvio della campagna vaccinale.
    "I gestori di fondi europei hanno avuto un anno record, pur nel contesto della pandemia. I ricavi per le commissioni di gestione sono saliti del 10% durante la seconda metà del 2020, riflettendo la più alta media di asset in gestione e i più forti flussi nei fondi", ha commentato Marina Cremonese, analista senior di Moody's. Il margine di ebitda degli asset manager indipendenti è salito del 32% rispetto al 29% della prima parte dell'anno grazie a commissioni di gestione più alte, spese operative più contenute e costi di distribuzione stabili mentre la pandemia ha ridotto i costi per i viaggi e il marketing.
    L'outlook di Moody's per l'industria globale dell'asset management resta comunque negativo in quanto la crisi scatenata dal coronavirus intensificherà le sfide di lungo termine.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia




        Modifica consenso Cookie