Perù, Vizcarra inabilitato per 10 anni da incarichi pubblici

L'ex presidente si è vaccinato contro il Covid-19 illegalmente

(ANSA) - LIMA, 16 APR - Il plenum del Congresso peruviano ha approvato all'unanimità il divieto per l'ex presidente Martín Vizcarra di ricoprire incarichi pubblici per dieci anni per essersi vaccinato illegalmente contro il Covid-19. Lo riferisce la radio Rpp di Lima.
    La decisione, precisa l'emittente, è stata adottata dopo un dibattito di due ore con 86 voti a favore e nessuno contro e sottolinea che l'ex capo dello Stato è incorso in una violazione costituzionale per essersi vaccinato con il farmaco immunizzante cinese Sinopharm pur non facendo parte di alcun programma di sperimentazione clinica.
    In un estremo tentativo di evitare la sanzione, i legali di Vizcarra hanno presentato una istanza per sospendere la seduta, che però è stata respinta.
    Da parte sua l'ex presidente ha accusato il Parlamento di essere incorso nel reato di abuso di autorità per aver deciso di votare senza avere ascoltato la persona contro cui è stata formulata l'accusa.
    Il plenum ha inoltre approvato simili misure di proibizione dal ricoprire incarichi pubblici anche per la ex ministra degli Esteri Elisabetta Astete (un anno) e per quella della Salute, Pilar Mazzetti (otto anni). (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie