>ANSA-IL-PUNTO/ COVID: in Basilicata chiaro calo ricoveri

Nel fine settimana solo due morti, largo ai vaccini "open day"

(ANSA) - POTENZA, 17 MAG - Troppo facile e scontato chiamarla la "luce in fondo al tunnel": ma, in effetti, con 111 nuovi positivi emersi nel passato fine settimana e un numero di ricoverati sceso a 115 - dopo altri giorni di calo - la Basilicata alimenta la sua speranza di lasciare i giorni bui della pandemia.
    Due motivi per non esultare: il fine settimana, che ha permesso di analizzare solo 1.469 tamponi; e le altre due vittime registrate (con il totale che è salito a 543). Senza considerare che sei comuni sono e resteranno in zona rossa fino al 23 maggio: Anzi Pietrapertosa, Rivello, Acerenza, Ripacandida (Potenza) e Rotondella (Matera). Gli altri numeri del bollettino della task force regionale, però, sono positivi: 393 persone guarite (sono 19.723 coloro che hanno superato la malattia) e, appunto, i 115 ricoverati negli ospedali di Potenza e di Matera, con solo otto pazienti (quattro al "San Carlo" del capoluogo regionale e quattro al "Madonna delle Grazie" della città dei Sassi) in terapia intensiva. Infine, i lucani "attualmente positivi", che sono 4.787, dei quali 4.672 in isolamento domiciliare.
    Le altre note positive vengono dalle vaccinazioni: in base ai dati di ieri, la Basilicata ha conquistato il nono posto fra le regioni italiane quanto alla popolazione vaccinata. Il presidente della Regione, Vito Bardi, ha sottolineato le "oltre cinquemila vaccinazioni" fatte ieri. C'è da considerare l'incontestabile successo registrato dagli "open day" realizzati a Potenza, in un nuovo hub allestito in una palestra messa a disposizione dal Comune, nel fine settimana e oggi e domani.
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere


      ANSAcom

      La salute naturale del bambino di Vitalia Murgia (ANSA)

      Tosse e febbre nei bimbi, genitori in ansia per l'autunno

      In 'La salute naturale' pediatra risponde a dubbi più frequenti



      Modifica consenso Cookie