Consiglio Abruzzo, licenziato bilancio previsione Assemblea

Previsti, tra l'altro, interventi sede Pescara piazza Unione

(ANSA) - L'AQUILA, 05 NOV - L'Assemblea regionale, nella riunione in presenza di oggi all'Aquila, ha approvato il "Bilancio di previsione del Consiglio regionale d'Abruzzo - Esercizio Finanziario 2021-2023". Il provvedimento evidenzia che il fabbisogno finanziario desumibile dal bilancio di previsione 2021 esprime una diminuzione di spesa di parte corrente nonostante l'incremento di una serie di spese obbligatorie legate anche alla misure di prevenzione adottate per il covid-19. Inoltre, le previsioni riferite all'esercizio 2022 e 2023 manifestano "una progressiva e ulteriore razionalizzazione della spesa corrente in applicazione degli indirizzi politici dell'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale". La significativa riduzione della spesa corrente si è registrata nonostante nel corso degli anni siano stati finanziati importanti interventi manutentivi sulle sedi del Consiglio Regionale di L'Aquila e Pescara, nonché di adeguamento delle tecnologie informatiche e informative.
    Inoltre, nello "Schema di Programmazione dei lavori 2021-2023" comprensivo dell'elenco annuale dei lavori per l'anno 2021 concernenti gli immobili del Consiglio regionale, sono previsti una serie di interventi: "Realizzazione dell'isolamento sismico alla base degli edifici a torre che ospitano gli uffici del Consiglio Regionale dell'Abruzzo", che prevede un importo complessivo di 3.500.000 euro (di cui 2.979.303,13 euro impegnati nell'annualità 2020, 491.000 euro per l'annualità 2021 e 30.000 euro per l'annualità 2022); "L'adeguamento sismico e adeguamento normativo e funzionale degli impianti termici e di condizionamento della sala De Cecco nella sede di Pescara in Piazza Unione" che prevede un importo complessivo di 2.163.000 euro (di cui 100.000 euro impegnati nell'annualità 2020, e 1.263.000 di euro per le annualità 2021 e 800.000 euro per l'annualità 2022). Approvato anche il provvedimento europeo "Indirizzi in materia europea per l'annualità 2020, relativi alla partecipazione della Regione all'attuazione del diritto europeo (fase "discendente")".
    EMBED START Image {id: "editor_0"} EMBED END Image {id: "editor_0"} (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie