Rettore Perugia, riprendiamo lavoro

"Dopo Pasqua nostra fase 2 secondo regole date" dice Oliviero

Redazione ANSA PERUGIA

(ANSA) - PERUGIA, 9 APR - "Dopo le festività pasquali l'Università di Perugia ripartirà e riprenderà i suoi progetti e programmi, dal lavoro all'impresa fino alla ricerca, parte questa che comunque non si è mai fermata, anche a tema Covid-19, così come le attività in campo sanitario": ad annunciarlo è stato il rettore Maurizio Oliviero - affiancato dal prorettore Fausto Elisei e da tutti gli altri delegati - durante una conferenza stampa online voluta per tracciare un bilancio delle iniziative finora realizzate dall'Ateneo in risposta all'emergenza sanitaria ed illustrare le principali azioni in programma per il prossimo futuro.
    Per Oliviero quindi inizierà subito "la nostra fase 2, seguendo le condizioni che ci verranno date". "Vogliamo essere subito presenti", ha sottolineato il rettore dopo aver ricordato che la macchina universitaria "ha prima di tutto dato una prova eccellente in fase di emergenza mettendo subito in sicurezza l'Ateneo e le sue attività".
    "Abbiamo fatto un lavoro impagabile - ha detto ancora il rettore - con la risposta di una intera comunità, che si è ritrovata in un forte senso di identità. Tutto il personale e i docenti si sono messi subito a disposizione. Problemi ci saranno ma la struttura messa in piedi ci consentirà di dare risposte eccellenti anche in futuro".
    Il rettore ha sottolineato che quello di Perugia è stato "uno degli atenei che ha reagito nel migliore dei modi diventando un punto di riferimento perché nessuno è stato lasciato solo". Ha quindi ricordato che sono stati erogati il 100% di insegnamenti a distanza (1.600 solo per lauree triennali e magistrali) e sono partiti anche virtualmente gli esami di profitto e le lauree.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA