Mini, arriva evoluzione delle versioni 3 e 5 porte e Cabrio

Il look più moderno ne esalta la personalità e i valori premium

Redazione ANSA ROMA

A due decenni dal lancio della edizione moderna della Mini (la prima, disegnata da Alec Issigonis era nata nel 1959) il Gruppo Bmw lancia la terza generazione, rivista nel look esterno e caratterizzata internamente da un cockpit ampiamente ridisegnato per sottolineare il carattere premium di questo modello. Mini 3 porte, Mini 5 porte e Mini Cabrio beneficiano di questo importante aggiornamento estetico e funzionale, completato dalla presenza di una gamma ancora più ampia di equipaggiamenti e di tecnologie innovative nel telaio, nei sistemi di assistenza alla guida e nella connettività.

 



"Con l'attuale revisione - ha commentato Bernd Koerber, head of Mini - questo modello ha raggiunto un livello di maturità che ne esalta la eccezionalità nel segmento delle compatte per quanto riguarda il design, l'essenza del prodotto e la qualità premium. La Mini è l'originale che si distingue dalla massa e continua a reinventarsi ancora e ancora".

Contestualmente al lancio sul mercato globale dell'ultima edizione delle Mini 3 porte, 5 porte e Cabrio - che inizierà a maggio 2021 - l'aggiornamento del design, della tecnologia e della qualità premium sarà esteso anche alla Mini Cooper SE completamente elettrica, per renderla ancora più competitiva nel segmento dei BEV premium.

In dettaglio le innovazioni apportate alle Mini, sintetizzabili in un look 'purista' grazie al nuovo design della parte frontale - riguardano i fari a Led come equipaggiamento standard, la grembialatura posteriore ridisegnata (con luci posteriori a Led con design Union Jack ora di serie), nuovi colori della carrozzeria e nuovi cerchi in lega leggera a cui si aggiunta una prima mondiale rappresentata dal Multitone Roof, cioè da una finitura con gradazione di colore - che va dal San Marino Blue attraverso il Pearly Aqua fino al Jet Black - per il tetto. A tal fine, le tre tonalità di colore sono applicate una dopo l'altra in un processo di verniciatura bagnato su bagnato. Al debutto anche finiture esterne in Piano Black con nuove caratteristiche.

Frontalmente la nuova generazione Mini è dominata dalla caratteristica griglia del radiatore, il cui contorno esagonale occupa ora molto più spazio, e dai caratteristici fari tondi. Le luci di posizione sono sostituite da prese d'aria verticali poste molto all'esterno, che tagliano le barriere d'aria per ottimizzare l'aerodinamica. La striscia centrale del paraurti, che funge anche da portatarga, è ora del colore della carrozzeria invece che nero.

Nell'abitacolo spiccano superfici interne e prese d'aria ridisegnate, il nuovo volante, per la prima volta con riscaldamento opzionale, il quadro strumenti multifunzionale con display a colori da 5 pollici, il display centrale con nuova cornice lucida Piano Black, schermo da 8,8 pollici, i sedili sportivi nel nuovo colore Light Chequered e la nuova opzione Ambient Light.

Mini evolve anche nella meccanica, come dimostrano il telaio adattivo è ora dotato del Frequency-Selective Damping (smorzamento selettivo in funzione della frequenza), il freno di stazionamento elettrico, l'Active Cruise Control ora con funzione Stop & Go, il nuovo Lane Departure Warning (avviso di uscita di corsia).

"La maggior sostanza del prodotto Mini è riscontrabile a prima vista e ovunque - ha dichiarato la project manager Petra Beck - Questo vale per il design, i materiali e la sensazione di ricercatezza degli interni, così come per le numerose nuove opzioni che riguardano il funzionamento, il divertimento di guida e l'assistenza alla guida".

Anche la gamma di cerchi in lega leggera per la Mini è stata ampiamente rinnovata con cinque nuove varianti. I cerchi da 17 pollici sono ora disponibili anche nel design Tentacle Spoke black, in Scissor Spoke, precedentemente disponibile solo per la Mini Sidewalk Cabrio, e in una versione nera della variante Pedal Spoke che era stata precedentemente introdotta esclusivamente per i modelli 60 Years Edition. Inoltre, i cerchi in lega leggera da 18 pollici sono ora disponibili nel design Pulse Spoke, con un look bicolore concentrico che crea dettagli cromatici particolarmente accattivanti, così come i cerchi in lega leggera John Cooper Works nella variante Circuit Spoke Black.

A livello di motori la nuova famiglia Mini propone versioni evolute dei 3 e 4 cilindri TwinPower Turbo conformi alla omologazione Euro 6d. Nello specifico le versioni 1.5 propongono potenze da 75, 102 e 136 Cv, mentre il 2,0 litri genera una potenza di 178 e 231 Cv. I motori della Mini 3 porte, della 5 porte e della Cabrio sono accoppiati di serie con un cambio manuale a 6 marce e - ad eccezione del propulsore entry-level della 3 porte e della 5 porte - possono essere anche dotati a richiesta di una trasmissione Steptronic a 7 rapporti con doppia frizione, che nei modelli John Cooper Works è in versione a 8 rapporti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie