Rivolta social, fiori anche agli uomini

"Brava Michelin" che li porge a Fedez. Fiorello li dona a Sinisa

(ANSA) - SANREMO, 05 MAR - Già orfani del carrello, rimpiazzato dopo la prima sera dal 'valletto' in guanti neri, i fiori di Sanremo finiscono nel mirino dei social: l'omaggio floreale è riservato alle signore e qualcuno non ci sta, punta il dito contro il "patriarcato" dell'Ariston e propone di darli anche agli uomini. Sempre attento agli umori del web, Fiorello intercetta subito la tendenza: "Ma che è 'sta storia che i fiori si danno solo ai maschi? Parità di genere", sentenzia mentre porge il mazzolino d'ordinanza a Mihajlovic che a sua volta lo passa a Ibrahimovic, immortalato nei suoi due metri di stazza non esattamente a suo agio mentre stringe il bouquet.
    Onore al merito, a rivoluzionare la liturgia festivaliera ci avevano già pensato i cantanti i gara. La Rappresentante di Lista innanzi tutto, con il gesto di Veronica che ha staccato un fiore dal suo fascio per Dario. E poi Francesca Michielin, che ha simbolicamente donato i suoi fiori a Fedez dopo il duetto di ieri ("Facciamo una sera per ciascuno"), o Victoria dei Maneskin che ha fatto altrettanto con Manuel Agnelli, o ancora Arisa con Michele Bravi.
    "Lo scambio del mazzo di fiori ha ucciso mille maschilisti", plaude qualcuno su Twitter, mentre in tanti osannano alla Michielin. "Ma perché dobbiamo discutere la questione dei #fiori alle donne a #Sanremo2021? Da quando la galanteria è diventata nemica della parità?", si chiede qualcun altro. Fatto sta che in un festival ancora una volta ricco di presenze femminili ("Sono orgoglioso di aver portato sul palco in due anni tante donne, ognuna con la propria storia e il proprio mondo", ribadisce Amadeus) da stasera il bouquet sarà forse offerto anche agli uomini. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      MyWay Autostrade per l'Italia
      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie