Oggetti sacri rubati a Ivrea, un arresto

Carabinieri recuperano anche prezioso reliquiario Sant'Ulderico

(ANSA) - IVREA (TORINO), 23 GEN - I carabinieri di Ivrea hanno arrestato un italiano di 59 anni, Raffaele Paonessa, disoccupato e senza fissa dimora, responsabile del furto di decine di oggetti sacri dalla parrocchia di Sant'Ulderico.
    Le indagini sono partite dopo la segnalazione del furto di alcuni oggetti sacri dal complesso religioso. I sospetti si sono concentrati sull'uomo, ospitato dai religiosi in un alloggio all'interno dell'edificio. Nel corso di un controllo, i militari hanno trovato, all'interno di una borsa, alcuni antichi volumi sacri e oggetti preziosi pronti per essere rivenduti.
    In collaborazione con il Nucleo Tutela Patrimonio Culturale, i carabinieri hanno individuato due ricettatori, un commerciante di Ivrea e un venditore ambulante di San Francesco al Campo, denunciati per ricettazione. Altri due collezionisti sono stati denunciati per incauto acquisto. Tra il materiale ritrovato spicca il prezioso reliquiario in argento di Sant'Ulderico, già riconsegnato al vescovo di Ivrea, monsignor Edoardo Cerrato.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie